Select Page

Un’estate da re – La grande musica alla Reggia di Caserta

by | 18 May 2016 | Musica | 0 comments

Facebook X Questa mattina a Palazzo Santa Lucia a Napoli, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della rassegna Un’estate da re, un prestigioso evento che porterà l’opera lirica nella meravigliosa cornice della Reggia di Caserta dal 4 all’11 luglio. Alla conferenza hanno partecipato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il direttore della […]

Questa mattina a Palazzo Santa Lucia a Napoli, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della rassegna Un’estate da re, un prestigioso evento che porterà l’opera lirica nella meravigliosa cornice della Reggia di Caserta dal 4 all’11 luglio.
Alla conferenza hanno partecipato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori, il Maestro Daniel Oren e Patrizia Boldoni presidente della SCABEC.
L’evento fa parte del progetto finanziato con i Fondi POC DGR 90/2016 dal titolo Lirica alla Reggia di Caserta e dintorni. Lo scopo di tale iniziativa è quello di dar vita ad un evento dal respiro internazionale per aumentare il prestigio del palazzo reale casertano e avvicinare il grande pubblico alla musica classica. Il progetto si avvale di grandi collaborazioni: il Teatro San Carlo di Napoli, l’Accademia Santa Cecilia di Roma, il Teatro Verdi di Salerno, ma soprattutto di due immensi direttori d’orchestra, Sir Antonio Pappano e il Maestro Daniel Oren.

La Reggia più bella del mondo

Il governatore ha preso subito la parola dicendo che la Reggia di Caserta è uno dei più grandi attrattori turistici della Campania e che grazie al lavoro del nuovo direttore, Mauro Felicori, sta vivendo un momento di rinascita e bisogna impegnarsi, ora più che mai, nel ricostruire e valorizzare sia l’interno del palazzo che i suoi spazi esterni.
Credo che sia la Reggia più bella del mondo e per questo portiamo la grande musica e l’opera a Caserta –  questo è un esperimento, ma siamo sicuri che si darà vita ad un momento di grande suggestione e fascino” afferma il presidente della Regione con entusiasmo.

Il progetto è partito un pò ritardo, come ammette il governatore, ma grazie all’entusiasmo di tutte le parti in causa sta diventando realtà.

La parola alla musica

“All’aperto non si gioca solo a bocce ma si può fare grande musica”. Così inizia l’intervento del Maestro Oren, con una battuta semplice ma efficace circa l’importanza del progetto in questione. Il maestro ci tiene a precisare che bisogna far avvicinare le persone alla musica, all’opera e al bel canto, raccontando che fino a 50 o 60 anni fa tutti conoscevano e canticchiavano opere come il Rigoletto o l’Aida, oggi purtroppo sconosciute ai più, a causa della mancanza di ore di musica nelle scuole, dell’assenza di cultura in televisione e a una decadenza generale dei valori culturali.
“Questa è una possibilità per portare l’eccellenza alla portata di tutti, la musica non deve essere un privilegio per l’elite, ma deve essere per tutti”. Con queste parole Oren trasmette un importantissimo messaggio e improvvisamente inizia a cantare la IX sinfonia di Beethoven, per dimostrare al pubblico presente che tutti la conosciamo e che questo tipo di musica non è poi così lontano.

Oren ci ha conquistati tutti e siamo certi che lo farà anche a luglio nel cortile vanvitelliano!

L’amatissimo Felicori

Mauro Felicori è sicuramente uno dei personaggi del momento, grazie al suo lavoro la Reggia di Caserta ha raddoppiato le visite paganti e addirittura durante le domeniche dei musei è stato necessario mettere un tetto agli ingressi al fine di tutelare il bene.
Felicori afferma che la strada è ancora lunghissima e che bisogna partire da lavori umili come curare il bosco, tagliare l’erba per poi arrivare al prestigio, all’efficienza e all’eccellenza.
Il direttore ricorda il contributo del governo e annuncia che saranno stanziati altri 50.000.000 di euro per i lavori di ristrutturazione e ricorda alla stampa che non servono solo i soldi ma anche continuità nella buona amministrazione.

“Serve voglia di grandezza” questo è l’affermazione di Felicori per descrivere la sua meta per la Reggia, e non solo, e continua: “Vogliamo creare una rete dei siti borbonici, fin’ora ne sono stati contati circa 48”. 

Tanto altro oltre lo spettacolo

Il progetto è di grande portata, infatti, mira a portare i concerti di musica classica non solo a Caserta ma in tutte le province.
Inoltre, comprende la realizzazione e il restauro di un teatro all’aperto nella Aperia del Giardino Inglese. Patrizia Boldoni racconta la storia di questo luogo, uno dei meno conosciuti del palazzo ma sicuramente uno dei più suggestivi. Per i lavori è stato previsto un budget di 200.000 € e si attendono i permessi definitivi per dare il via al cantiere. L’aperia da invaso per le acque, a serra, a luogo di coltura per le api, diventerà un suggestivo palcoscenico naturale. La Boldoni sottolinea che guardando le cose con intelligenza e con grande voglia di fare e collaborazione si possono ottenere grandissimi risultati.

Il programma

Sono previste tre serate, si parte lunedì 4 luglio alle ore 21.00 con la IX Sinfonia di Beethoven eseguita dall’orchestra e dal coro dell’Accademia Nazionale Santa Cecilia e diretta da Sir Antonio Pappano.
Si proseguirà venerdì 8 luglio e lunedì 11 luglio con il Nabucco di Giuseppe Verdi eseguito dall’orchestra e del coro del Teatro San Carlo e del Teatro Municipale Giuseppe Verdi, diretta dal Maestro Daniel Oren che ha preannunciato una sorpresa per il pubblico durante l’esecuzione del Va pensiero.

Le tariffe sono estremamente vantaggiose per un evento del genere, si parte da un minimo di 5.00 € a biglietto ad un massimo di 20.00, e per i ragazzi fino a 18 anni l’ingresso è gratuito.

 

<a href="https://sopralerighe.it/author/c-delprete/" target="_self">Claudia Del Prete</a>

Claudia Del Prete

Rimbalzata dagli scavi archeologici al web 2.0, scopre sin da piccola che comunicare è la sua vocazione e scrivere il suo mezzo. Social Media addicted, divoratrice di serie tv e blogger.

Altro in Musica

Ed Sheeran e i suoi album… Matematici

Ed Sheeran e i suoi album… Matematici

Ed Sheeran (all’anagrafe Edward Christopher Sheeran) è un cantante britannico che compirà il 17 febbraio prossimo 26 anni. Raggiunge la fama a livello nazionale e successivamente mondiale con il suo...

Sanremo 2017, gli eventi collaterali

Sanremo 2017, gli eventi collaterali

Ci siamo! Il Festival di Sanremo sta per iniziare e con lui novità, polemiche e (speriamo) musica! Quest'anno il Festival di Sanremo non sarà circoscritto "solo" al Teatro Ariston ma tutta la città...

Pin It on Pinterest

Shares