Seleziona Pagina

NERD alla riscossa

Era il 1978 e una giovanissima Sandy (Olivia Newton-John) svestiva i panni da studentessa diligente per indossare dei sexy collant neri e abbandonare l’aria da brava ragazza. Parliamo di Grease e della superata di tendenze di vedere i bravi studenti come degli “sfigati“, oggi non è più così e assistiamo alla riscossa dei NERD! “Il […]
NERD alla riscossa

“Il Nerd è un tipo umano poco portato per la mondanità, la socializzazione e lo sport, che trova soddisfazione e riscatto negli studi, soprattutto nell’informatica” (dal dizionario di Repubblica)

Fino a pochi anni fa i cosiddetti Nerd erano spesso vittime di prese in giro, scherzi di cattivo gusto e soprattutto erano definiti sfigati. Per fortuna ci pensa la vita a dare una lezione a questi burloni e nel mondo del lavoro (in particolare nel nord Europa) stiamo assistendo ad una vera e propria rivoluzione, dove lo studio, la preparazione e l’inventiva la fanno da padrone.

La generazione STEM fa tendenza

L’acronimo STEM sta per Science, Technology, Engineering and Mathematics e sta indicare appunto le facoltà scentifiche. Secondo alcuni sondaggi, effettuati su un campione di circa 2.000 maturandi, la maggior parte sceglieranno percorsi scentifici a dispetto delle facoltà umanistiche sempre più in calo.
In particolare Il 65% di aspiranti giovani tecnici e scienziati lo fa per passione, il restante 25% circa perché convinto che aiutino a trovare più facilmente un lavoro e non hanno torto. Beatrice Covassi, capo della Rappresentanza della Commissione europea in Italia, spiega che “tra il 2013 e il 2025 si calcola che in Europa saranno circa 2.300.000 i posti di lavoro vacanti solo nel campo della scienza e dell’ingegneria” .

Ormai la gara del mondo del lavoro si gioca tra competenze e innovazione, solo le menti più smart e flessibili hanno una possibilità di distinguersi. Con il progresso tecnologico e digitale crescono le opportunità lavorative che richiedono competenze nuove, pensiamo per esempio al settore Big data.

Perchè i ragazzi sono sempre pià attratti dai settori scientifici?

Le ipotesi possono essere tante, la prima è sicuramente la rivoluzione tecnologica che ha investito il mondo del lavoro, per non parlare dell’aumento del tasso di laureati rispetto a qualche anno fa e quindi alla competizione spietata. Anche i mondo della TV e del gaming hanno dato il loro grande contributo con telefilm come The Big Bang Theory e Silicon Valley.

In sintesi gli scienziati del futuro non sono più “sfigati” o topi da biblioteca, sono giovani alla moda che non disdegnano vita mondana e tv.

 

 

 

 

Trovi le nostre news interessanti?

Resta sempre aggiornato sulle nostre nuove notizie. Seguici sui tuoi social preferiti


Sull'autore

Claudia Del Prete

Rimbalzata dagli scavi archeologici al web 2.0, scopre sin da piccola che comunicare è la sua vocazione e scrivere il suo mezzo. Social Media addicted, divoratrice di serie tv e blogger.

Pin It on Pinterest

Shares